Nati-il-8-Dicembre

Nascere l’8 Dicembre: energia e abbandono

Guardando all’8 attraverso la lente della numerologia esoterica non si può non mettere in evidenza come questo numero sia un simbolo chiarissimo dell’equilibrio universale e dell’eternità.

L’8 è il bilanciamento perfetto tra cielo e terra e questo è evidente fin dal suo simbolo grafico: infatti i due cerchi che lo costituiscono richiamano la sfera celesta e quella terrena. Il 7 è il numero delle realizzazioni temporali, materiali, mentre con l’8 si attiva quella che potremmo definire come l’energia dell’assoluto.

Le persone con l’8 nella data di nascita avvertono con particolare intensità un desiderio di giustizia notevole. Questo senso profondo di giustizia è senza dubbio una caratteristica notevole e apprezzabile, ma spesso si trasforma in una rigidità esagerata, castrante, che impedisce di vivere con fluidità e che genera dei blocchi psicologici difficili da contrastare.

Chi ha l’8 nel proprio destino tende a giudicare in maniera severa tutto e tutti dimenticando che la perfezione non è di questo mondo, e nemmeno loro ne sono dotati. Curiosamente, ed anche un poco comicamente, essi non sopportano di essere giudicati a loro volta.

Le persone che hanno l’’8 nella propria data di nascita sono spesso oneste, ben disciplinate, degne di ammirazione, integre, affidabili… ma queste indubbie qualità, per quanto preziose, non li mettono su un piano più alto dell’umanità: essi dunque non possono ergersi a giudici di chicchessia.

Anzi, dovrebbero imparare a trasgredire un poco ai loro rigidi codici, ad essere più umani, a sentire anche la loro parte fragile, ad uscire dagli schemi.

La carta numero 8 nei Tarocchi è quella de La Giustizia: questa carta è all’ottavo posto degli Arcani Maggiori in tutti i mazzi più classici, come quelli di Marsiglia. Altri mazzi, solitamente di origine anglo-sassone (come i Rider-Waite, ad esempio), fanno un’inversione tra la carta de La Forza e quella de La Giustizia.

Comunque sia l’Arcano de La Giustizia è rappresentato da una figura femminile che incarna l’equilibrio e la legge di compensazione: è una carta fortemente evolutiva perché ci parla di una Giustizia superiore, ben più alta di quella umana.

In qualche modo questo Arcano guarda alle nostre vite in maniera lucida, distaccata, come da una profonda distanza: da quel punto è possibile guardare come ad ogni disastro corrisponda un successo, ad ogni caduta una risalita… un eterno equilibrio che sorregge l’universo.

Questa ottica non è concessa alla visione umana, perché gli uomini sono troppo presi nel presente e non hanno la lucidità necessaria. Quando questa carta si presenta in una stesa va letta tenendo a mente alcuni concetti fondamentali e parole chiave: donna, sovrana, maternità, giudizio, perfezione, correttezza, compiutezza, principi morali, integrità, fondamenta.

Se invece l’Arcano de La Giustizia si presentasse in una stesa in senso rovesciato le parole chiave da tenere presenti per l’interpretazione sarebbero: dogmatismo, complicazioni legali, fanatismo, perfezionismo, abuso di potere, dispotismo, inflessibilità.

Le persone nate l’8 Dicembre, dal punto di vista planetario, sono governate da Saturno, il pianeta che offre una percezione molto forte del limite e della responsabilità, e che spinge verso un certo fatalismo e ad un atteggiamento piuttosto prudente.

Considerato che l’influsso di Saturno viene “compensato” da quello di Giove, pianeta che governa il segno del Sagittario e che è considerato l’astro dell’espansione e dell’ottimismo, si ha una doppia polarità che lascia spesso confusi: le persone nate in questo giorno sentono dentro di sé un conflitto: da una parte si sentono responsabili e prudenti, dall’altra si vorrebbero lanciare nell’azione in piena libertà e cedendo anche agli eccessi.

 

I nati in questo giorno

I nati l’8 di Dicembre sono nati per l’impegno: si lanciano in tutto quello che tentano, sia nella vita professionale che in quella privata, con anima e corpo. Nelle relazioni personali, siano esse amicizie o vere storie d’amore, si abbandonano completamente: una volta presa una decisione si donano senza remore.

Il loro impegno è talmente intenso che spesso, se sono costretti ad abbandonare un ruolo lavorativo o una relazione, vivono di sensi di colpa tormentandosi ingiustamente. In un divorzio, ad esempio, si sentiranno in colpa per avere “abbandonato” la famiglia, anche se le cose non sono assolutamente andate così.

La loro intensità nel donarsi è spesso eccessiva e dovrebbero imparare il prima possibile a darsi gradualmente e mai totalmente: qualcosa dovrebbero sempre lasciarlo per sé stessi.

Dotati di grande energia finiscono spesso per gestirla in maniera poco saggia: si buttano con pochissima lucidità nei progetti che già in partenza sono chiaramente destinati al fallimento e all’errore.

Molto spesso, in ambito amoroso, sono attratti dalle relazioni distruttive e tra una e l’altra passano faticosi momenti da soli. Il loro carattere quasi selvaggio può essere sfruttato al meglio nel lavoro, ma anche qui sarebbe opportuno imparare a gestire questa energia esplosiva evitando clamorosi errori ed insuccessi per mancanza di lucidità.

Se imparano a mantenere un certo equilibrio avranno una vita piena di gioie sia dal punto di vista sentimentale che da quello professionale.

 

La Salute

I nati l’8 Dicembre, come già intuito, hanno una tendenza a sviluppare forme di dipendenza psicologica da situazioni e persone: questo danneggia gravemente la loro salute. La dipendenza psicologica funziona esattamente come tutte le altre dipendenze e richiede dosaggi sempre maggiori, riducendo di molto la qualità della propria vita.

La meditazione potrebbe essere un ottimo strumento per cercare di capire meglio sé stessi, guardare alla propria vita con maggior distacco e progredire in ambito spirituale. Senza dubbio anche un’intensa attività fisica potrebbe aiutare a gestire la grande energia che li anima continuamente.

 

Il Santo del giorno

L’ottavo giorno dell’ultimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano all’Immacolata Concezione della Vergine Maria, una delle ricorrenze più importanti della cristianità. Dio Padre, affinché potesse scendere nel mondo suo figlio Gesù il Cristo, ebbe bisogno di una donna che non fosse nata con il peccato originale: Maria fu infatti concepita senza peccato al fine di poter a sua volta concepire Gesù.

 

Un ultimo consiglio

I nati l’8 Dicembre dovrebbero imparare a domare sé stessi, a prendere le briglie della propria vita e a gestire la propria energia.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Scopri di più da Numerologia Esoterica

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Hai bisogno di aiuto?