Nati il 8 Giugno

Nascere il 8 Giugno: individualismo ed eccentricità

Il numero 8 è chiaramente un simbolo che allude all’equilibrio universale: lo si può desumere già dalla sua espressione grafica.

Esso infatti è costituito fondamentalmente da due cerchi sovrapposti che rimandano piuttosto direttamente al mondo spirituale, quello in alto, e a quello materiale, quello in basso. Anche il Karma e il concetto di eternità vengono tradizionalmente associati al numero 8.

Cielo e terra, ragione e istinto, intuizione e sentimento… l’8 parla sempre di bilanciamenti e di ricerca di armonia. Se il numero che lo precede, il 7, è considerato come espressione del compimento a livello materiale, l’8, secondo la numerologia esoterica, si mostra immediatamente come un canale di comunicazione con l’energia dell’assoluto.

Le persone che hanno questo numero nella loro data di nascita sviluppano un senso di giustizia molto forte che non di rado si trasforma in una vera e propria ossessione.

Il senso di giustizia, preso di per sé e con il dovuto distacco, è senza dubbio una qualità meritevole di lode, ma quando viene estremizzato porta a troppa rigidità, al moralismo, all’inflessibilità e ad atteggiamenti castranti.

Tutti questi scompensi conducono molto spesso la persona con l’8 a maturare dei blocchi psicologici anche di grave entità.

Onde evitare questa pericolosa deriva sarebbe opportuno considerare che la perfezione non è di questo mondo: essa indica senza dubbio una direzione, un punto di riferimento con il quale orientarsi, ma non deve essere scambiata con una meta raggiungibile in questo stadio dell’esistenza.

Le persone con l’8 nella data di nascita sono portate naturalmente a giudicare con asprezza sé stessi e gli altri, anche se non tollerano di essere giudicati a loro volta.

In realtà nessun essere umano si può ergere a giudice di alcunché poiché la giustizia umana è troppo limitata e cieca per avere qualche reale valore.

Il senso del dovere, la disciplina, la rettitudine morale, l’onestà, l’etica… sono tutte qualità straordinarie, ma soltanto sé vengono stemperate assieme ad un certo realismo e ad una buona quantità di elasticità mentale.

Al fine di evitare di irrigidirsi troppo le persone che hanno l’8 dovrebbero trasgredire, soprattutto a sé stessi.

Esse dovrebbero infatti venir meno alle proprie regole, disobbedire ai propri schemi mentali, alle proprie convinzioni. In questo modo questi individui potranno azzerare la loro naturale tendenza al giudizio e iniziare un cammino spirituale di notevole importanza.

Nel mazzo dei Tarocchi, tra gli Arcani Maggiori, la carta numero 8 è quella de La Giustizia. In realtà è qui necessario specificare che questa corrispondenza è vera soltanto per i mazzi più tradizionali, mentre alcuni di origine anglosassone, come il Rider-Waite ad esempio, invertono nell’ordine questo Arcano con quello de La Forza.

Nella carta de La Giustizia viene solitamente rappresentata una figura femminile che allude simbolicamente ai concetti di equilibrio e compensazione.

Ovviamente il riferimento è a una giustizia più alta di quella dell’uomo, che può fare riferimento a tempi universali, a distanze siderali e a compensazioni che fanno sì che ad ogni evento sfortunato ne segua uno gioioso.

La Giustizia rappresentata nell’Arcano numero 8 tiene in una mano la spada, simbolo di giustizia, e nell’altra una bilancia chiaro riferimento all’equilibrio e alla compensazione.

Quando la carta de La Giustizia entra in una stesa di Tarocchi sarebbe opportuno prendere in seria considerazione un elenco di parole e concetti che si rivelerà utile nell’approfondire i significati nascosti della carta: sovrana, integrità, principi morali, fondamenta, compiutezza, donna, perfezione, maternità.

Qualora questa stessa carta si presenti nella stesa, ma in senso rovesciato, l’elenco di parole e concetti da prendere a riferimento avrà tutt’altro tenore: dogmatismo, complicazioni legali, dispotismo, abuso di potere, perfezionismo, fanatismo.

Le persone nate l’8 Giugno, dal punto di vista planetario, vengono governate da Saturno, pianeta che le tradizioni astrologiche associano al senso del limite, alla responsabilità, alla cautela e ad un certo fatalismo.

Se l’influsso saturnino rende questi individui piuttosto freddi, almeno in apparenza, e conservatori, l’influsso contemporaneo di Mercurio, pianeta che governa il segno dei Gemelli, aggiunge potenza mentale e una certa adattabilità ai cambiamenti.

I nati l’8 Giugno

I nati l’8 di Giugno sono estremamente dotati dal punto di vista mentale. Essi possono riscuotere successo in molti campi: dalla scienza, alle lettere, dalle arti ai mestieri più complessi…

Raramente trovano qualcosa fuori dalla loro portata. Stiamo parlando di individui responsabili e decisi anche nei momenti peggiori della loro vita, dotati di grande talento che però molto spesso si rivelano essere piuttosto eccentrici.

Sono solitamente particolarmente sensibili e non di rado il loro equilibrio mentale vacilla.

La diplomazia e la cautela non sono il loro forte: quando si buttano, si buttano. Molto spesso questo li porta a commettere errori molto gravi che fanno saltare progetti portati avanti per anni.

Dovrebbero lavorare sullo sviluppo di una maggiore obiettività e un po’ più di pianificazione, se vogliono ottenere successo in quello che fanno.

Il loro equilibrio mentale si regge su un doppio binario: da una parte sentono il desiderio di staccare ogni tanto dal mondo, dall’altra non dovrebbero mai perdere troppo il contatto con la realtà.

La Salute

I nati il’8 di Giugno mettono continuamente alla prova la resistenza del loro sistema nervoso. Essi infatti aumentano in continuazione la tensione mentale e molto spesso posso subire delle vere e proprie crisi, purtroppo anche gravi.

Sarebbe importante che i nati in questo giorno si avvicinassero quanto prima ad un percorso psicologico o a discipline meditative che permettano loro di imparare a gestire la loro parte inconscia.

Curare con estrema attenzione il sonno e l’alimentazione è un’assoluta priorità per queste persone. Lo sport, eseguito a tutti i livelli, può essere uno strumento molto utile al fine di gestire i tassi di stress.

Il Santo del giorno

L’ottavo giorno, del sesto mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Medardo, uno dei vescovi più celebrati della Francia del sesto secolo. Egli si distinse in vita per meriti notevoli, grande umiltà e un fervore molto raro.

Consiglio del giorno

I nati l’8 Giugno dovrebbero evitare di trasformarsi in dei moralisti sempre pronti al giudizio degli altri.

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Scopri di più da Numerologia Esoterica

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Hai bisogno di aiuto?