Nati il 20 Dicembre

Nascere il 20 Dicembre: produttività e impulsi

Il ruolo del numero 20, secondo la numerologia esoterica, è quello di abbattere il muro che divide la polarità femminile da quella maschile.

Il 20 rappresenta una sorta di sentiero secondario che permette di muoversi in mezzo alle due polarità, evitando quindi conflitti, lotte, giudizi… il 20 è un numero che non vede alcun problema, ma soltanto soluzioni.

Questo numero così straordinario è infatti legato all’accettazione a al perdono, due degli ingredienti più preziosi e sostanziosi per creare una vita felice. Non esiste trauma che possa sopravvivere ad una cura costituita da perdono e accettazione.

Le persone che hanno nella loro data di nascita il 20 vedono al centro della loro vita proprio l’argomento del perdono: dovranno imparare rapidamente che il passato non può e non deve influire sul presente e tanto meno sul futuro.

A nulla serve andare a ricercare antiche responsabilità per fatti oramai conclusi, addossarsi colpe che non portano a nulla. È necessario dunque lasciare andare, perdonare, gli altri e, soprattutto, sé stessi.

Non sempre si è all’altezza della situazione, a volte si commettono errori, il perdono di sé stessi è di fondamentale importanza. Le persone che vivono in disarmonia spesso e volentieri addossano la colpa a qualcun altro o a sé stessi, per ogni cosa.

Il numero 20 invece spinge a superare il senso di colpa e ad allontanarsi da questa pericolosa dinamica piena di giudizi e frustrazioni.

L’universo non conosce la colpa, esso si limita semplicemente a prendere atto degli eventi e non esprime alcun giudizio. Il 20 è una sorta di traduzione numerica di questo principio universale.

Nel mazzo dei Tarocchi la ventesima carta è quella de Il Giudizio. Questa carta è fortemente evocativa e rimanda nella sua rappresentazione al Giudizio Universale, così come ci è stato tramandato.

Troviamo infatti un personaggio nell’atto di uscire dalla tomba, mentre altre due persone gli stanno inginocchiate davanti. Sopra alla misteriosa scena si trova un angelo che suona una tromba.

La dote simbolica di questa carta è particolarmente ricca e ci parla di un ritorno dell’anima individuale verso quella universale, dello sviluppo di una nuova consapevolezza, di una crescita importante dal punto di vista interiore.

La tromba rappresenta lo strumento attraverso il quale viene lacerato uno strato, un confine, un muro: il suo suono (dal punto di vista simbolico) rompe un limite e apre uno spiraglio verso una nuova coscienza.

Fin dall’Arcano de La Morte, la tredicesima carta, è iniziata una fase di purificazione, in cui entra in azione una sorta di setaccio, che qui raggiunge il suo apice. Attraverso questo Arcano infatti tutto quello che era invisibile diventa reale, tangibile.

Quando questa carta entra in una stesa di Tarocchi va interpretato tenendo presenti delle parole di riferimento e dei concetti chiave: chiamata, vocazione, presa di una decisione, rinascita, trascendenza, desiderio irrefrenabile, cambio di posizione.

Nel caso in cui la carta de Il Giudizio esca nella stesa in senso invertito andrà letta tenendo presenti concetti di riferimento molto diverse: necessità di avere permessi, impossibilità di agire, vigliaccheria, dipendenza, debolezza.

Le persone nate il 20 Dicembre dal punto di vista planetario subiscono una forte influenza dalla Luna, che solitamente dona ai suoi governati una forte ricettività, intuito e una sensibilità particolarmente sviluppata.

Considerando che questo è il momento della cuspide tra Sagittario e Capricorno, si rilevano anche gli influssi di Giove, che governa il Sagittario, e di Saturno che governa il Capricorno. Da ciò ne emerge una personalità che si aspetta sempre che le proprie opinioni siano prese in grande considerazione dagli altri, poiché il suo pensiero è sempre serio e filosofico.

 

I nati in questo giorno

I nati il 20 di Dicembre sono molto impegnati nel dare inizio alle cose, nell’avviare i processi, nel generare intorno a sé pensieri e attività di una certa importanza. Quando hanno messo in funzione il meccanismo di solito poi passano ad altro.

Una volta che hanno preso una decisione, che hanno dato l’impulso, difficilmente si potranno fermare: i tempi di reazione tra gli impulsi e l’iniziare delle azioni vere e proprie solitamente sono brevissimi.

Non hanno molte titubanze una volta che hanno deciso di mettersi in moto. Grazie al loro ingegno, alla velocità, all’efficienza e al rendimento con cui operano essi non di rado si distinguono dalla massa e spesso ottengono risultati estremamente importanti.

I nati in questo giorno che lavorano in ambito intellettuale spesso vengono scambiati per superficiali, poiché essi affrontano i temi considerando tutto l’orizzonte e non approfondendo accuratamente ogni singolo aspetto.

In realtà hanno soltanto una visione più ampia, per nulla superficiale. Sono persone estremamente concrete, con i piedi ben piantati per terra e si fidano soltanto di ciò che vedono con i loro occhi.

Queste persone sono però estremamente attratte da tutto ciò che ha a che fare con l’ambito metafisico e questo loro interesse si rivela spesso come un attributo fondamentale per il loro sviluppo interiore e spirituale.

 

La Salute

I nati il 20 Dicembre hanno le idee molto chiare a proposito della salute, della medicina e del benessere. Si sentono spesso dei medici non professionisti e si riservano il diritto di dare molti consigli agli altri su come affrontare i vari disturbi.

In realtà dovrebbero porre maggiore attenzione a sé stessi e a fare check-up periodici invece di affidarsi all’intuito e ai “sentito dire”. Anche in cucina hanno tutte le loro regole e convinzioni che servono principalmente a giustificare tutti i loro desideri.

A tavola dovrebbero porre molta attenzione alla qualità degli ingredienti, concedendosi sia pure delle gioie per il palato, ma mantenendo un certo equilibrio. Dal punto di vista dell’attività fisica sarebbe consigliabile per i nati in questo giorno fare passeggiate e attività a bassa intensità.

 

Il Santo del giorno

Il ventesimo giorno dell’ultimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Liberato, Martire del III secolo. Era un console, discendente da famiglia nobile, ma divenne cristiano rinunciando alla carriera e alla politica e optando per la fede in Dio. Venne condannato a morte da Claudio il Gotico.

 

Un ultimo consiglio

I nati il 20 Dicembre dovrebbero imparare ad ammettere i propri errori e a non presumere di avere sempre tutto sotto controllo.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Scopri di più da Numerologia Esoterica

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Hai bisogno di aiuto?