Nati il 17 Maggio

Nascere il 17 Maggio: essenzialità e fiducia

Il numero 17 condivide la non bellissima fama del numero 13: entrambi infatti sono considerati come numeri sfortunati. Ma questa cattiva fama, seppure di origine antiche, è assolutamente falsa in entrambi i casi.

Nel caso del 17 questa maldicenza risale per lo meno all’Antica Grecia quando la famosa Scuola Pitagorica iniziò a guardare di traverso il 17 poiché esso si frapponeva tra due numeri da loro considerati perfetti.

Il 16 e il 18 sono infatti espressione di due quadrilateri perfetti di 4×4 e di 3×6. Il 17 era considerato dunque un elemento spurio, una specie di sberleffo in mezzo a due perfezioni.

L’associazione del 17 con eventi negativi è ancora più antica: infatti nella Bibbia questo numero è associato ad uno degli eventi più drammatici in assoluto.

Il famoso Diluvio Universale iniziò il 17 (ed ebbe anche termine il 17), portando alla (quasi) totale distruzione dell’umanità. Anche la cultura romana, che tanta traccia ha lasciato nell’Occidente odierno, ha contribuito alla pessima fama del 17.

I romani notarono molto presto che la loro trascrizione del 17, XVII, era un anagramma di VIXI, la parola che essi scolpivano nelle lapidi e che si può tradurre con “vissi”. Tre delle culture più importanti della storia umana, quella ebraica, greca e romana, hanno tutte frainteso il 17 creandone così un mito negativo.

La numerologia esoterica ha riportato però il numero al suo vero significato, sottolineando invece che esso è particolarmente propizio. Il 17 è infatti un numero ripieno di un’energia oramai molto raffinata che si è liberata da tutte le vecchie strutture, dai lacci con il passato, con un’identità più definita ed un orientamento universale.

Il 17 è in questo senso un numero essenziale poiché conosce i propri mezzi, il proprio ruolo ed ha un senso profondo di identità che rimane sconosciuto ai numeri che lo precedono.

Le persone che hanno il 17 nella propria data di nascita e che lo vivono in piena funzione hanno come loro target primario quello di sviluppare tutte le loro potenzialità, di conoscere sé stessi, di capire il proprio ruolo e di giungere alla propria identità profonda.

Se invece rimarranno in opposizione al 17, gli individui svilupperanno personalità spurie, che mancano di purificazione, che mantengono un qualcosa di irrisolto che impedisce la loro evoluzione.

Nel mazzo dei Tarocchi, tra gli Arcani Maggiori, la carta numero 17 è quella de La Stella, spesso chiamata anche Le Stelle. Nella rappresentazione canonica di questa carta si trova una donna nuda che versa il contenuto di due anfore.

Dal punto di vista simbolico questa azione sottintende un richiamo simbolico alla purificazione dei fluidi. Il contenuto delle anfore può essere visto come energia che deve essere purificata prima di essere rimessa in circolo, offrendola spontaneamente agli altri.

L’allusione più alta di questo Arcano è ad uno stato della coscienza che appena viene raggiunto, nel momento stesso che ottiene la sua purificazione estrema, viene immediatamente messa a disposizione degli altri.

Quando la carta de La Stella entra in una stesa di Tarocchi sarebbe opportuno considerarla alla luce di un elenco di parole e concetti che permettono di leggerla in maniera più chiara: volontà di mostrarsi al mondo, fiducia nel futuro, grandi possibilità, superamento degli ostacoli, bellezza, concretizzazione dei sogni, nuove visioni, gioventù.

Nel caso in cui questa stessa carta entri nella stesa ma in senso rovesciato, l’elenco di parole e concetti da prendere a riferimento avrebbe tutt’altro tenore: solitudine, menzogna, furto, arroganza, vanità, spreco, perdita, impotenza.

Le persone nate il 17 Maggio dal punto di vista planetario sono governate da Saturno, il pianeta che le tradizioni astrologiche associano alla percezione dei limiti, alle restrizioni e ad una forte tendenza al giudizio.

L’influenza di Saturno che spinge questi individui ad essere molto severi nel giudizio di sé stessi e degli altri, viene un poco stemperata da Venere, pianeta che governa il segno zodiacale del Toro, che però al contempo, in qualche modo, va ad aggravare le difficoltà nei rapporti interpersonali.

I nati il 17 Maggio

I nati il 17 Maggio sono molto essenziali nel loro approccio alla vita, diretti e concentrati sui principi fondamentali. Quando si esprimono su qualcosa sono molto “basici”, semplici, diretti, ma non per questo meno profondi.

I compromessi e i bizantinismi non fanno per loro. Sono schietti e rischiano molto spesso di risultare un poco grossolani, anche troppo irruenti, insomma il tatto non è certo una loro qualità.

Queste loro caratteristiche li portano spesso in mezzo ad acque agitate in cui si distinguono da una parte i loro sostenitori e dall’altra degli antagonisti. Tutto questo accade nonostante essi non cerchino alcun conflitto e nemmeno alcun sostegno.

I nati in questo giorno hanno come tema fondamentale della loro vita la fiducia: solo attraverso questa possono davvero entrare in contatto con gli altri. Essi infatti non sono particolarmente socievoli e non sanno aprirsi dal punto di vista emotivo: vi riescono soltanto con persone che riescono a guadagnarsi la loro fiducia.

La Salute

I nati il 17 di Maggio hanno una vita molto piena e vivono sotto pressione costante. Questa condizione ovviamente, alla lunga, porta a sviluppare problematiche di salute sia di natura psicologica che fisica.

Per evitare il manifestarsi di sintomatologie fastidiose sarebbe importante concedersi periodicamente del riposo. Molto raccomandato l’avvicinarsi a discipline meditative e ginnastiche leggere che permettano una maggiore consapevolezza e il raggiungimento di stati di relax piuttosto avanzati.

A tavola l’ingrediente segreto è la leggerezza: dovrebbero dunque evitare cibi troppo speziati, grassi e gli zuccheri in genere. Le attività sportive sono consigliatissime, soprattutto quelle a bassa intensità e che li mettano in contatto con la natura.

Il Santo del giorno

Il diciassettesimo giorno, del quinto mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Pasquale Baylon, religioso francescano del sedicesimo secolo che non divenne mai sacerdote, ma fu maestro dei novizi in monastero. Si distinse per un innocente ardore, grande misericordia verso i poveri e una fede incrollabile.

Consiglio del giorno

I nati il 17 Maggio dovrebbero aprirsi maggiormente agli altri e ad avere un poco più di fiducia in loro.

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Scopri di più da Numerologia Esoterica

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Hai bisogno di aiuto?