Nati il 8 Ottobre

Nascere l’8 Ottobre: romanticismo ed efficienza

I nati l’8 ottobre sono governati in maniera evidente dal numero 8 e, dal punto di vista planetario, da Saturno. Le persone che vengono guidate dal numero 8, secondo la numerologia classica, sono propense a costruire la propria carriera e la propria vita personale mattone dopo mattone, con lentezza e attenzione. La loro apparenza solitamente li presenta come persone fredde distaccate, ma è realtà si rivelano essere pieni di buone intenzioni, alla mano, e di gran cuore.

L’influenza generata da Saturno porta con sé un forte senso di prudenza e di responsabilità, oltre che una percezione dei limiti e una tendenza al fatalismo. Bisogna anche considerare che Saturno agisce in combinazione con Venere, che governa il segno zodiacale della Bilancia, il che potrebbe portare a sviluppare una personalità piuttosto cupa, pessimista e frustrato per le proprie relazioni sociali. Questa combinazione di pianeti potrebbe anche portare ad avere difficoltà durante l’infanzia con il genitore di sesso opposto al proprio.

Tra gli Arcani Maggiori l’ottava carta è quella de La Giustizia, almeno nel mazzo dei tarocchi di Marsiglia. Una donna dall’aspetto severo siede sul proprio trono tenendo in mano la spada della fatalità nella mano destra e la bilancia del giudizio nella sinistra. Questo Arcano ha il compito di ricordarsi che l’universo ha un ordine e che ci è possibile entrare in equilibrio e in armonia con esso. Il lato positivo di questa carta è rappresentato dalla realtà, dall’onestà, dalla disciplina e dall’integrità morale. La zona oscura di questo Arcano comprende invece una certa freddezza, uno scarso senso di iniziativa e il timore per l’innovazione.

I Nati l’8 Ottobre

I nati l’8 Ottobrevivono la vita come se fossero dentro a un meraviglioso film romantico: hanno infatti al centro della propria personalità un’idea straordinaria dell’amore alla quale sono pronti a sacrificare tutto. Si badi bene che il romanticismo che li alimenta non si limita alla sfera sentimentale, ma anche tutto ciò che impreziosisce la nostra esperienza: le meraviglie della natura li lasciano semplicemente stupefatti. Essi hanno un intelletto particolarmente acuto e capace di empatia, seppure la loro intelligenza e il loro intuito diventi molto più modesto quando si tratta di analizzare sé stessi.

A volte possono sembrare strani, originali, degli spiriti liberi che non riscuotono molta fiducia in chi gli sta intorno, soprattutto da chi si reputa una persona pratica e li considera dotati di poco giudizio e privi di buon senso. Invece i nati in questo giorno si rivelano particolarmente abili col denaro, si sanno destreggiare nella gestione familiare, sono coscienziosi, compiono il loro doveri con successo e non mancano ai loro impegni.

Tutto questo si rivela esatto a patto che essi non vengano assorbiti da altri mondi: la dimensione metafisica è una vera e propria attrazione per loro. Se riescono a tenere a bada questa loro tendenza naturale a infilarsi in ogni genere di guai, soprattutto in ambito sentimentale, rimarranno persone particolarmente efficienti. Il loro interesse per persone pericolose, strane, fatali, per situazioni bizzarre… È il loro vero tallone d’Achille.

In questi legami, in queste atmosfere, essi possono perdersi. In realtà in qualche maniera riescono poi sempre a ritrovarsi, ma nel frattempo accumulano una serie infinita di shock emotivi, dolori, delusioni che li porteranno ad essere più saggi ed evoluti. La loro saggezza infatti dipende prevalentemente dalle loro esperienze di vita più che dall’istruzione di cui possono dotarsi.

I nati l’8 Ottobre devono sempre mantenere un legame forte con le proprie radici in modo da evitare di farsi trascinare dal potere, dall’ambizione o da scalate sociali che non portano alla felicità. Infatti le persone nate in questo giorno hanno bisogno di mantenere ben salda la propria identità, la propria essenza, evitando di perdere in purezza durante il viaggio che chiamiamo vita.

La Salute

I nati l’8 ottobre solitamente sono dotati di una buona salute dal punto di vista fisico, ma non si può dire altrettanto se si considera la sfera psicologica. Infatti l’impatto delle esperienze emotive importanti lasciano tracce evidenti nella personalità questione: a volte il dolore prende il sopravvento e diventa l’elemento fondamentale della loro vita, vi sono anche casi in cui i nati in questo giorno sviluppano forme di depressione. In considerazione del fatto che queste persone sono particolarmente complesse dal punto di vista emotivo e psicologico sarebbe opportuno valutare l’ipotesi di rivolgersi ad uno psicologo. Il loro amore per la natura dovrebbe trovare conferme anche a tavola: una dieta equilibrata e ricca di alimenti naturali è senza dubbio la migliore scelta per i nati in questo giorno.

Il Santo del Giorno

L’ottavo giorno del decimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a Santa Pelagia di Antiochia, una penitente legata ad un racconto edificante che sembra aver preso le mosse nel III secolo.

Si può ricostruire dai manoscritti greci la Penitenza di Pelagia, una storia estremamente interessante che si svolge in Antiochia, antica e ricca città dell’Impero romano. Pelagia era un’attrice di mimo che veniva considerata le “perla di Antiochia”: bellissima, ricca, piena di ancelle, di schiavi, di amanti…

Un giorno i vescovi stavano ascoltando parlare Nonno, un predicatore monaco, molto devoto. Mentre egli stava predicando passò la bellissima Pelagia con un corteo di ammiratori. Nonno scoppiò in lacrime poiché si rese conto che Pelagia serviva Satana con una devozione assolutamente maggiore di quella con cui lui serviva Dio. Si ritirò dunque a fare penitenza, ma in sogno gli apparve quello che stava per succedere.

Infatti mentre Nonno stava facendo un’altra predica entra Pelagia e scoppia in lacrime irrefrenabili e chiese il Battesimo, ma Nonno volle che essa portasse una madre spirituale a fare da garante. Pelagia divenne una fedele di Dio, in tre anni, in cui rinunciò a tutte le ricchezze, a tutte le vanità e ad un certo punto scomparve. Fu ritrovata a Gerusalemme con il nome di Pelagio, totalmente emaciata e prossima alla morte, era diventata un’asceta murata nella cella sul monte degli Olivi.

Conclusione

I nati l’8 ottobre dovrebbero imparare a seguire il proprio percorso senza lasciarsi tentare dalle deviazioni e dalle insicurezze. Accumulare esperienze emotive importanti non ha alcun senso se non le si usa per sviluppare una forma di saggezza che sia utile a sé stessi e agli altri.

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Scopri di più da Numerologia Esoterica

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Hai bisogno di aiuto?