Nati il 11 Settembre

Nascere l’11 Settembre: libertà e scelte

Numeri, Pianeti e Tarocchi

I nati l’11 settembre sono governati dal numero 2 in quanto 1 + 1 = 2, e dal punto di vista planetario subiscono l’influsso della Luna. Le persone che hanno il numero 2 nel loro destino si rivelano degli ottimi collaboratori e soci, anziché dei leader. Come abbiamo visto infatti i nati in questo giorno si rivelano persone estremamente convenzionali al di là delle loro idee da personaggi alternativi. L’effetto della Luna dona ai nati in questo giorno grandi capacità di fantasia e d’ingegno, il tutto viene rafforzato dall’ingresso nel quadro di Mercurio che governa il segno zodiacale della Vergine: infatti anche Mercurio apporta una certa velocità di pensiero, una tendenza alla “passività” ed anche a adeguarsi al comportamento altrui. L’11, di per sé, dona al nato in questo giorno un forte legame con i sensi andando così a rafforzare la sua concentrazione mentale e la sua tendenza ad essere fortemente focalizzato sul mondo materiale.

Negli Arcani Maggiori l’11ª carta è quella della Forza: nella rappresentazione classica dei Tarocchi di Marsiglia vediamo una donna intenta a tenere aperta la bocca di un leone. Ovviamente questa rappresentazione rimanda un tipo di forza diversa da quella necessaria ad aprire le fauci di un terribile felino: questa carta ci parla infatti di forza interiore, di forza di volontà, istinto, desiderio, disciplina, lealtà, onestà. Il lato negativo di questo Arcano ci parla di freddezza, timore dell’innovazione, spirito d’iniziativa scarso.

 

I Nati l’11 Settembre

I nati l’11 settembre affrontano nella loro vita un problema che in qualche maniera risulta essere universale: parliamo infatti di scelte, di libero arbitrio e del concetto di libertà. I nati in questo giorno infatti saranno obbligati a prendere decisioni importanti e drastiche. Molto probabilmente essi saranno costretti a prendere decisioni di questo tipo già in tenera età ma dovranno ripetersi anche in età matura.

L’elemento libertà è dunque fondamentale per chi nasce l’11 settembre, seppure le scelte che essi dovranno compiere riducano notevolmente il ventaglio delle possibilità. Questa consapevolezza, questa conoscenza delle inevitabilità li porterà a sviluppare un amore per la teatralità: essi infatti amano scioccare le persone vantandosi anche dei rischi che si sono presi e delle scelte che hanno dovuto prendere.

La loro vita non può essere noiosa, borghese e limitata agli aspetti materiali: almeno questo è il loro intento. È bene sottolineare la necessità impellente che queste persone hanno, nonostante i loro ideali e le loro tendenze, di costruirsi una famiglia o un ambiente comunque affettuoso che gli garantisca solidità. Essi vivono dunque un eterno conflitto tra quello che vorrebbero essere, delle persone fuori dagli schemi, e quello che in realtà sono: dei conformisti.

Infatti i nati in questo giorno si rivelano essere anche dei moralisti che amano esprimere continuamente i loro giudizi senza appello: sono in grado infatti di sostenere la poligamia e la monogamia, ad esempio, senza per questo vedervi alcuna contraddizione. Dal punto di vista politico essi sono naturalmente progressisti, credono nell’emancipazione, detestano il paternalismo, si oppongono al potere e alle falsità dei politici ed odiano lo snobismo.

L’umanità, dal loro punto di vista, è sacra e non si dovrebbe mai giocare con i sentimenti delle persone ma capita spesso che i nati in questo giorno vadano di influenzare emotivamente gli altri e possono anche essere giudicati come degli imbroglioni poiché essi sanno sempre ottenere ciò che vogliono. Si presentano infatti come persone estremamente dirette, logiche e con pochi fronzoli e ciò permette loro di essere immediatamente apprezzati dagli altri.

 

I nati l’11 settembre si rivelano essere degli ottimi genitori poiché amano moltissimo i bambini e sanno essere degli ottimi esempi, ma devono tenere sotto controllo la loro tendenza alla critica, al giudizio e alla severità, senza per questo diventare troppo permissivi. Mantenere il giusto metro con i figli sarà per essi (e non solo per loro) un vero e proprio gioco di equilibrio che farà la differenza tra l’essere un buon genitore o diventare un dittatore sentenzioso. La loro tendenza al malumore li porta spesso a dimenticare i sentimenti altrui, seppure secondo i loro principi ciò costituisce un atto sacrilego. Se riescono a ricordarsi di non trascurare sentimenti degli altri potranno evolvere immensamente.

 

La Salute

I nati l’11 settembre hanno un punto debole, un tallone d’Achille: l’alimentazione e la conseguente digestione. La dieta può diventare un fattore estremamente importante nella vita di un nato in questo giorno, proprio al fine di garantirsi delle funzioni digestive migliori. Essi hanno gusti estremamente difficili in ambito alimentare e quando trovano qualcosa di loro gradimento tendono a nutrirsene in maniera eccessiva. Devono dunque tenere sotto controllo l’utilizzo dell’alcol e il consumo di zuccheri (come molte persone del resto). Non sono portati naturalmente per l’esercizio fisico, non ne sentono dunque richiamo ma ne avrebbero estremamente bisogno per garantirsi un benessere psicofisico davvero importante. Uno dei nemici maggiori della salute dei nati in questo giorno è infatti la sedentarietà.

 

Il Santo del Giorno

L’undicesimo giorno del nono mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano ai Santi Proto e Giacinto, martiri di difficile datazione ma che erano già noti nel quarto secolo d.C.

Proto e Giacinto, secondo la narrazione classica, erano due fratelli eunuchi, schiavi della figlia del prefetto di Alessandria di Egitto che si erano convertiti al cristianesimo. Come schiavi vennero ceduti ad altra persona nobile che, grazie loro insegnamenti, si convertì al cristianesimo. Furono moltissime le persone che conobbero Gesù Cristo attraverso i due fratelli. Tanto che alla fine vennero arrestati e imprigionati, costretti all’adorazione degli dei pagani, ma al loro rifiuto furono condannati ad essere bastonati a sangue e poi decapitati. Secondo la tradizione le ossa di proto sono ospitate dal Collegio di Propaganda Fide mentre quelle di Giacinto sono conservate nella chiesa di San Giovanni dei Fiorentini.

 

Conclusione

I nati l’11 settembre devono aprirsi maggiormente agli altri senza prendere troppo sul serio sé stessi, le proprie opinioni e i torti subiti. Avere una maggiore consapevolezza dei motivi che spingono gli altri ad agire permetterà loro di entrare maggiormente in sintonia con le persone che li circondano. Non devono avere paura di sbagliare.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Scopri di più da Numerologia Esoterica

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Hai bisogno di aiuto?